Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Le nuove chance dell’urbanizzazione

Da quest’anno gli abitanti delle città di tutto il mondo hanno superato quelle delle campagne secondo l’ufficio statistico delle Nazioni Unite, ma non è necessariamente una brutta cosa. Lo spiegano su “Le Monde” di oggi Thoraya Ahmed Obaid, direttrice esecutiva dei fondi per la popolazione dell’Onu e Jean Michel Severino, direttore generale dell’agenzia francese per lo sviluppo. Certo, la crescita delle megalopoli aumenta il numero di nuovi poveri, spesso in condizioni di vita disastrose, ma è anche una grande occasione di sviluppio secondo i due studiosi che finalmente portano un elemento positivo e di prospettiva nel lungo termine al dibattito demografico. La crescita delle città diventerà però sviluppo a patto che a questo “fiume in piena” di uomini si diano i mezzi per crescere e migliorare. Prima di tutto condizioni di vita di base e poi scuola, scuola scuola. Con l’istruzione, in particolare quella femminile, si riduce il tasso di fertilità e migliorano le condizioni igieniche.